Come si fa il Parmigiano Reggiano ?

Arrivo dei partecipanti . Incontro con il nostro accompagnatore e partenza in pullman per la visita di un CASEIFICIO . La visita comincerà osservando la sala di produzione attraverso le ampie finestre della sala riunioni e proseguendo poi lungo l’apposito corridoio studiato per permettere di vedere da vicino tutte le successive fasi… le sale del pre-salatoio, il salatoio che contiene oltre 2100 forme, ci soffermeremo davanti alla camera calda, visiteremo il magazzino e vedremo il laboratorio di confezionamento dove le forme vengono tagliate e confezionate.  Il punto di forza e di fascino è la visita al magazzino di stagionatura contenente circa 33570 forme di Parmigiano Reggiano posizionate su scalere certificate antisismiche. Entrare e rievocare insieme, proprio lì, i tragici momenti del terremoto 2012 sicuramente vi trasmetterà la drammaticità di quei giorni e al tempo stesso la voglia di ricostruire con la passione che ci accompagna da sempre… Ultima tappa della visita sarà, ovviamente, la sala degustazione dove verranno spiegate ed assaporate le diverse stagionature del Parmigiano Reggiano oltre ad altri prodotti tipici in base al tipo di assaggio prescelto.

Pranzo in ristorante .

Nel pomeriggio incontro con la guida locale per la visita della citta’ di Carpi .
Si visiteranno : PIAZZA DEI MARTIRI con i suoi oltre sedicimila metri quadrati di superficie , il PALAZZO DEI PIO di Savoia , la CATTEDRALE DELL’ASSUNTA recentemente inaugurata dal PAPA, il portico lungo e del grano.
Cena libera  e tempo a disposizione . Pernottamento in hotel.

Dopo la prima colazione incontro con l’accompagnatore e partenza per la visita all’EX CAMPO DI FOSSOLI . A circa sei chilometri da Carpi e’ ancora visibile il Campo costruito nel 1942 dal Regio Esercito per imprigionare i militari nemici. Dal marzo del 1944 diventa Campo poliziesco e di transito( Polizei und Durchgangslager), utilizzato dalle SS come anticamera dei Lager nazisti. Dodici i convogli che si formarono con gli internati di Fossoli e sul primo treno diretto ad Auschwitz, il 22 febbraio, viaggiava anche Primo Levi che rievoca la sua breve esperienza a Fossoli nelle prime pagine di “Se questo e’ un uomo” e nella poesia “Tramonto a Fossoli . Al termine si visiterà il Museo Monumento al Deportato (inaugurato nel 1973). E’ una struttura unica nel suo genere,frutto dell’impegno civile di artisti che furono anche testimoni degli avvenimenti che rappresentavano. Qui sono conservati suggestivi graffiti di alcuni grandi pittori come: Picasso, Longoni, Leger, Cagli e Gottuso che hanno commentato a loro modo l’orrore della Deportazione sulle pareti del Museo.

Pranzo tipico al ristorante .

Nel pomeriggio il nostro autista Vi accompagnerà in uno degli oltre 100 spacci delle maggiori firme di moda tra cui il BLUMARINE STORE o tempo libero a disposizione in Piazza dei Martiri. Nel tardo pomeriggio trasferimento in tempo utile per il rientro dei passeggeri.

Quota per persona : 240,00 euro

La quota comprende : Accompagnatore per l’intero periodo * Trasferimenti in Pullman * Visita guidata al Caseificio di un’ora* Pranzo tipico al ristorante ( bevande incluse )  * Visita guidata di mezza giornata della città come da programma *  Visita guidata al Campo di Concentramento di Fossoli * Visita guidata al Museo del Deportato * Pranzo tipico al ristorante ( bevande incluse)* Pernottamento presso hotel Touring 4****sup in pernottamento e prima colazione  * Assicurazione medico bagaglio *Sconti speciali spendibili negli Store di Moda BLUMARINE STORE  *

La quota non comprende : Extra personali, assicurazione annullamento viaggio.

Tariffa valida per minimo 15 persone

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...